Il mare che tutto ci dà

Design di banconote a cura dello studio grafico The Metric System

Il mare che tutto ci dà

In primavera 2014, la Banca centrale norvegese, la Norges Bank, ha lanciato un concorso per il design di una nuova serie di banconote sul tema del mare. Lo scopo del concorso era di ricevere un ampio ventaglio di buone proposte, in modo da ottenere una qualità artistica di alto livello.

Una giuria ha selezionato i finalisti fra tutti i partecipanti, poi la banca centrale ha scelto il design a partire dal quale lavorare. Alla fine, due squadre hanno dovuto spartirsi il titolo di vincitrici, perché la banca ha scelto la proposta dello studio The Metric System per il fronte e quella dello studio Snøhetta per il retro.

Quest’ultimo presenta il tema del mare in modo alquanto astratto e al contempo intelligente, con motivi che illustrano l’importanza dell’habitat marino per i norvegesi, ma con una struttura pixelata che simboleggia la modernità e l’orientamento al futuro del paese.

Questi grandi rettangoli-pixel corrispondono alla scala di Beaufort, un importante strumento per la misurazione della forza dei venti durante la navigazione. Per rappresentare un vento debole, sono stati usati rettangoli piccoli, come sulla banconota da 50 corone, dedicata al tema del faro. Per un vento forte, come sulla banconota da 1000 corone con il mare aperto, si hanno invece rettangoli molto lunghi.

Un altro aspetto interessante del progetto Snøhetta è che quando si allineano i vari tagli delle banconote, si forma una sorta di paesaggio, perché l’orizzonte del mare è sempre disegnato alla stessa altezza. Questa sequenza di tutte le banconote è quindi una piccola opera d’arte e ha un valore intrinseco di 1850 corone norvegesi. Ciò equivale a 226 franchi svizzeri.

] Immagine della serie di banconote Snøhetta allineate

Anche con il lancio della banconota da 200 corone la banca centrale norvegese si è mostrata creativa. In un videoclip con canzone inclusa si spiega infatti in modo divertente il senso del concetto grafico. Nel caso in questione, il fronte del biglietto reca l’immagine di un merluzzo, il retro un peschereccio, il tutto a rappresentare il mare che da sempre nutre i norvegesi, sia per il pesce come alimento sia per il reddito generato dalla pesca.

In questo punto c’è un video supplementare da una fonte esterna.
Foto di varie banconote da dieci, venti e cinquanta franchi della nuova serie lanciata nel 2016

Le nostre sono le più belle

La Svizzera ha vinto per la seconda volta di fila il concorso internazionale delle banconote più belle. L’anno scorso era stata premiata quella da 50 franchi, quest’anno quella nuova da 10 franchi, che era stata anche criticata. Contro quali paesi abbiamo dovuto concorrere?