Influencer a soli 7 anni

Collage con Ryan del canale Ryan ToysReview


Influencer a soli 7 anni

Si chiama Ryan e in realtà è come tutti i bambini di sette anni. Ama giocare con trenini e auto giocattolo, gli piace costruire città con i Lego e ha un’immaginazione che corrisponde a quella di una persona della sua età. 

C’è un’unica differenza: quando Ryan gioca, lo fa davanti a una videocamera. In seguito il materiale filmato viene elaborato e pubblicato sul canale Youtube Ryan ToysReview. Dei poco più di 18 milioni di abbonati, la maggior parte è composta di coetanei di Ryan.

Il canale in pratica segue la moda dell’unboxing, ossia video in cui si vedono persone che aprono scatole di giocattoli per bambini e adulti, articoli di elettronica o altri prodotti di consumo e li testano. Mentre ciò avviene, il prodotto viene descritto e nel caso di Ryan lo si vede ridere e fare grida di gioia.

Da quando i suoi genitori hanno lanciato il canale in marzo del 2015, i filmati hanno ottenuto più di 28 miliardi di visualizzazioni. Per Ryan questo non significa soltanto avere sempre una quantità indescrivibile di giocattoli, ma anche un bel gruzzolo. Nel 2018 è infatti stato il campione di Youtube meglio pagato, con 22 milioni di dollari guadagnati nello spazio di dodici mesi.

Ma forse, più del fatto che un bimbo di sette anni possa raggranellare una cifra simile in un anno, sorprende sapere che ciò è possibile solo poiché ci sono milioni di suoi coetanei che preferiscono guardare Ryan che gioca invece di giocare loro stessi. Secondo gli esperti, quando non ci si può permettere l’oggetto dei propri desideri, guardare è l’esperienza più gratificante che rimane. Osservando la felicità altrui, in un certo senso la si prova per procura. 

In questo punto c’è un video supplementare da una fonte esterna.
Foto di Wilhelm Röntgen con in mano una lampada a raggi X

La mano da scheletro della moglie

Sua moglie pensò di vedere la morte in faccia. Per milioni di persone di tratta invece di un fattore che può permettere di sopravvivere a una malattia o a un infortunio. Stiamo parlando della grande scoperta di Wilhelm Conrad Röntgen: i raggi X.