L’era pre-Facebook

Foto di Mark Zuckerberg

L’era pre-Facebook

Esattamente quindici anni fa è stato lanciato Facebook, che nei primi tempi si chiamava ancora Thefacebook. All’inizio del semestre era usanza mettere a disposizione degli studenti degli atenei statunitensi un cosiddetto face book in formato digitale o a stampa. L’idea era di facilitare i contatti sociali. 

Poiché secondo l’allora diciannovenne Mark Zuckerberg lo sviluppo di una piattaforma online dell’Università di Harvard stava prendendo troppo tempo, lui decise di crearne una propria. Ciò accadde dopo che nel 2003 gli fu vietata per ragioni di violazione di copyright e della sfera privata facemash, un’altra piattaforma. Facemash serviva a dare un giudizio su quanto le persone fossero attraenti.

Oggi Facebook è ai livelli dei tre giganti tecnologici Google, Amazon e Apple, e dà lavoro a oltre 30'000 collaboratori. Zuckerberg possiede ancora quasi il 17% delle quote aziendali e con i suoi circa 71 miliardi di dollari è la quinta persona più ricca del 2018.

Schermata della pagina iniziale del vecchio sito Thefacebook.
Foto di Wilhelm Röntgen con in mano una lampada a raggi X

La mano da scheletro della moglie

Sua moglie pensò di vedere la morte in faccia. Per milioni di persone di tratta invece di un fattore che può permettere di sopravvivere a una malattia o a un infortunio. Stiamo parlando della grande scoperta di Wilhelm Conrad Röntgen: i raggi X.