Luglio è tempo di prugne!

Foto di una torta di crumble alle prugne

Luglio è tempo di prugne!

Crumble, che in italiano significa briciola, è un dolce inglese a base di frutta ricoperta di granelli di pasta da torta. È una ricetta che risale al XX secolo, in un contesto difficile: la Seconda guerra mondiale.

Tradizionalmente, i britannici mangiavano – e mangiano tuttora – la torta di frutta denominata pie, ma durante la guerra non potevano più permettersi tutti gli ingredienti. La penuria di alimenti fece aumentare i prezzi, ma non si volle rinunciare completamente ai dolci.

Allo scopo di mantenere basso il consumo dei prodotti razionati quali la farina, i grassi e lo zucchero, invece di coprire la pasta da torta con la frutta, si cominciò a coprire la frutta con poca pasta. Per ridurre ancora il consumo, si aggiunsero alla pasta briciole di pane o fiocchi d’avena, cospargendo la frutta con questa mistura prima di infornare. Nacque così l’apprezzatissimo crumble.

 

Ingredienti

600g di prugne
100g di zucchero bruno
1 cucchiaino di scorza grattugiata di arancia biologica
4 cucchiai di succo d’arancia
80g di burro
80g di farina
½ cucchiaino di cannella
80g di cereali granola

 

Preparazione

Preriscaldare il forno a 200 °C, dimezzare le prugne e mischiarle con 40g di zucchero, la scorza e il succo d’arancio. Mettere in una pirofila e cuocere una ventina di minuti nel forno. Miscelare il burro molle, la farina, la cannella, lo zucchero restante e la granola per formare il crumble e in seguito spargerlo sulle prugne. Far cuocere altri 20 minuti e servire caldo, magari accompagnandolo con gelato alla vaniglia.

Foto di una pallina di gelato alla frutta su un porzionatore per gelati

Gelato fai da te

L’estate è la stagione del gelato. Chi calcola a mente fredda, se lo prepara da sé. Fare il gelato, infatti, è facilissimo e protegge il borsellino dal surriscaldamento.