Oggi c’è il Zibelemärit!

Foto di cipolle bellamente intrecciate

Oggi c’è il Zibelemärit!

Il Zibelemärit non si è sempre chiamato così. In origine questo mercato delle cipolle era parte della fiera di San Martino. Già nel Medioevo, in questo periodo si celebrava il passaggio dal semestre estivo a quello invernale con lauti pasti, cortei e un mercato.

A quanto pare, in passato vi si vendeva di tutto. Di tutto salvo le cipolle. Allora le contadine della regione del Mont Vully – dove si coltivavano molti ortaggi e quindi anche cipolle – pensarono di sfruttare la situazione. Dal 1850 cominciarono a frequentare il mercato di Berna, dov’erano sempre accolte con piacere per via del loro fare gioioso e delle belle trecce di cipolle che vendevano.

Con l’arrivo delle catene di distribuzione moderne, piano piano la fiera di San Martino perse importanza. Quello che è rimasto sono: la vendita di cipolle, torta di cipolle, pietanze a base di formaggio e la tradizione di lanciare coriandoli. Questo è il Zibelemärit che conosciamo oggi.

L’anno scorso erano presenti 171 bancherelle con 57 tonnellate di cipolle in vendita. Chi volesse ammirare le piccole opere d’arte fatte di cipolle e aglio, può passeggiare per il mercato dalle 4 del mattino via. Fa freddo, ma lo si sopporta allegramente mangiando leccornie a base di cipolla e bevendo vin brulé.

Foto del mercato delle cipolle in Waisenhausplatz a Berna nel 1932
Foto di vari tipi di zucca

Smoothie di zucca?!

D’autunno è particolarmente importante assumere una buona quantità di vitamine per restare sani e pimpanti. Ecco una ricetta che immunizza anche contro il peggior tempaccio autunnale.