Parcheggiare i propri bitcoin e guadagnarci

Una persona davanti al laptop con una carta di credito

Parcheggiare i propri bitcoin e guadagnarci

Guadagnare soldi attraverso bitcoin, ether e compagnia era già fattibile, ma principalmente seguendo le quotazioni e vendendo la criptovaluta in questione al momento giusto. Adesso esiste una nuova possibilità, senza doversi disfare del proprio avere: il criptocredito.

Un privato o anche un’istituzione può infatti mettere il proprio patrimonio digitale, per esempio i suoi bitcoin, a disposizione di ha bisogno di un credito e in cambio guadagnarci degli interessi. Il potenziale debitore può ottenere il criptocredito che gli serve offrendo una garanzia, anche questa in criptovaluta. 

Una piattaforma mette in contatto creditori e debitori e consente di concludere l’operazione. Ci sono piattaforme DeFi (decentralized finance) e CeFi (centralized finance). Grossomodo, le prime si basano puramente su protocolli informatici, mentre le seconde vengono proposte da imprese. 

BlockFi, per esempio, è una nota piattaforma CeFi. Fondata nel 2017, questa società è valutata a 3 miliardi di dollari, dopo che nel più recente ciclo di finanziamento ne ha generati 350 milioni. Stando alle dichiarazioni di BlockFi, le operazioni che gestisce riguardano patrimoni che superano i 10 miliardi.

Per i beneficiari dei crediti, il sistema è interessante perché comporta meno ostacoli rispetto a una richiesta di credito tradizionale. I creditori, invece, ci guadagnano attraverso gli interessi che ricevono e, grazie alle garanzie che vincolano il debitore, non devono temere di perdere il denaro prestato.

Nonostante i vantaggi e i rendimenti allettanti, conviene non abbassare troppo la guardia. Le criptovalute, si sa, sono molto volatili e il criptocredito per ora non è regolamentato in nessun modo. Va poi tenuto conto del fatto che queste piattaforme possono essere vittime di attacchi informatici. Inoltre, non tutti gli operatori offrono le stesse condizioni. Occorre quindi sempre informarsi bene, sia che si presti del denaro sia che lo si prenda in prestito.

Una manifestante in El Salvador

El Salvador sperimenta con i bitcoin

Il 7 settembre, El Salvador è diventato il primo Stato a rendere il bitcoin una valuta ufficiale. È stata una buona idea?