Pugilato al dente

Foto epica di Mike Tyson

Pugilato al dente

È stato un incontro al quale non hanno voluto rinunciare nemmeno star come Madonna, Sylvester Stallone e Michael Douglas, che si sono recati in jet privato nella mecca del gioco d’azzardo in Nevada. Durante il secondo round, Tyson si sbarazza del paradenti per poi mordere il suo avversario. Un lembo di 1,5 per 0,5 cm dell’orecchio destro di Holyfield cade al suolo. A quanto pare, Tyson ha così voluto punire i suoi continui colpi di testa.

Segue la squalifica di «Iron Mike» e nell’arena si scatena un putiferio: confusione, risse tra il pubblico, sedici feriti. Quando Tyson lascia l’arena, un pubblico furibondo per quel che è successo dopo aver pagato caro l’ingresso all’incontro gli lancia addosso monete, accendini e birra. L’evento aveva infatti fatto incassare 100 milioni di dollari, più di qualsiasi altro incontro di pugilato precedente. 

Il morso non è rimasto impunito: Tyson ha pagato con una multa di tre milioni di dollari, diciotto mesi di detenzione e da allora la sua carriera non è più stata la stessa. Malgrado tutto ciò, quella sera aveva guadagnato 27 milioni (al netto della multa), mentre Holyfield ben 35 milioni (meno un pezzo di orecchio) e tutto questo nello spazio di soli nove minuti.

Foto incorniciata dell’istante in cui Tyson ha morso Holyfield
Foto della famiglia Ball. Da sinistra: LaMelo, Lonzo, LaVar e LiAngelo

Idea imprenditoriale: un allevamento di giocatori di basket

LaVar Ball ha tre figli. Che siano tutti alti più o meno due metri non è un caso. Anche il resto del suo piano sembra avere buone possibilità di riuscita.